Servizi igienici

Clicca qui per compilare una breve indagine sulla soddisfazione del cliente


AZIMUT ha assunto la gestione e la manutenzione delle toilette pubbliche, sulla base del Contratto di Servizio stipulato con il Comune di Ravenna.

Dove trovarli

 

Di prossima attivazione:

  • Parco Baronio (attivazione prevista: novembre 2018)
  • Parco Strocchi (attivazione prevista: novembre 2018)
  • Parco Marina di Ravenna (attivazione prevista: novembre 2018)
  • Piazzale Zaccagnini (attivazione prevista: novembre 2018).

 

Azimut S.p.a. non gestisce invece altre strutture in città (ad es. area mercato, parco Strocchi - al momento, ecc.).

 

Nuovi cartelli di indicazione per le toilette pubbliche a Ravenna

Dal 22 novembre 2017 le toilette pubbliche di nuova tipologia installate nel centro cittadino sono più facilmente individuabili e raggiungibili, grazie alla installazione di appositi cartelli di segnaletica indicatori fatti realizzare da Azimut.

I nuovi cartelli (di dimensioni cm. 40x60 e cm. 100x20), realizzati nel colore base utilizzato per l’esterno dei servizi igienici, sono stati disseminati nelle vie centrali di Ravenna e riportano la distanza in metri dalla toilette più vicina.

Foto: Piazza Kennedy angolo Via Mafalda di Savoia


Restano escluse dalla rete dei cartelli di indicazione in città le toilette multiservizi di Piazza della Resistenza e di Piazzale Aldo Moro (che per la loro ubicazione sono più decentrate e dedicate a servizio di aree di sosta o salita/discesa autobus); e la toilette di Punta Marina in Lungomare Colombo.

Si evidenzia che tutte le toilette gestite da Azimut sono georeferenziate e pertanto individuabili singolarmente su Google Maps, con indicazione del percorso per raggiungerle.


Descrizione del Servizio

 

Le nuove toilette

A seguito di proposta progettuale avanzata da Azimut S.p.a. ed accolta dall’Amministrazione Comunale,  sono state realizzate ed installate nell’ Ottobre 2015 n. 4 strutture di nuova concezione (Piazza Baracca; Via Pasolini; Viale Santi Baldini; interno Parco Rocca Brancaleone).

Al paragrafo successivo “Completamento del progetto” si evidenzia come successivamente il progetto è ulteriormente avanzato: attualmente le strutture siano diventate a n. 7 (ulteriori toilette: Piazzale Torre Umbratica, Via Port’Aurea, Lungomare Cristoforo Colombo),  oltre n. 3 strutture multiutenti (Piazzale Aldo Moro, Piazza della Resistenza, esterno basilica di Classe), con programma di attivazione di ulteriori n. 4 strutture entro novembre 2018.

Si è trattato di una proposta radicalmente innovativa rispetto al contenuto del contratto di servizio in essere che riguardava la gestione e manutenzione delle toilette comunali autopulenti, avendo assunto Azimut S.p.a. in accordo con l’amministrazione comunale l’impegno ad avviare la sostituzione  dei vecchi impianti,  anticipando la spesa.

E’ del resto il medesimo schema di strutturale supporto all’Amministrazione comunale controllante, che Azimut S.p.a. sta replicando più in generale nell’ambito dei vari servizi gestiti per il Comune di Ravenna, attualizzando il contenuto dei contratti di servizio al fine di elevare il livello qualitativo delle prestazioni offerte alla cittadinanza. Costituiscono recenti esempi di tale indirizzo la realizzazione da parte di Azimut S.p.a. del parcheggio di Port’Aurea ed il progetto di piazza Baracca, ma anche la disponibilità della società alla compartecipazione nel progetto di adeguamento integrale dei giochi nei parchi pubblici attualmente all’attenzione dell’Amministrazione comunale (sotto altro simile profilo, si possono considerare anche la realizzazione in proprio del parcheggio Guidarelli e l’assunzione della gestione e manutenzione del ponte mobile, con l’esplicito impegno a normalizzarne l’utilizzo)

Le nuove strutture (struttura in cemento armato, con vita media utile stimata di 50 anni) sono caratterizzate da un design gradevole, da un’ampia capacità di essere contestualizzate ed adattate all’ambiente circostante ed in particolare al contesto storico cittadino. Presentano basse tecnologie di utilizzo e semplici automatismi per l’apertura e la chiusura delle porte di accesso. Risultano facilmente gestibili e manutentabili da parte anche di operatori con medio livello di specializzazione, in una parola forniscono un servizio “user-friendly”.

Pur avendo dimensioni esterne decisamente contenute (mt. 306 L. x mt. 2,21 P. x mt. 2,80 H), presentano spazi interni adeguatamente fruibili.

Nei locali sono installati servizi igienici a norma per l’utilizzo dei disabili: un vaso igienico del tipo sospeso per disabili, completo di scarico elettronico ad incasso; un lavabo per disabili, completo di rubinetto elettronico ad incasso e di maniglioni a norma di legge.

Il sistema di apertura e chiusura della porta è elettro-meccanico collegato a gettoniera e sistema con timer di chiusura notturno.

La porta è munita di maniglione antipanico per apertura di sicurezza interna da parte dell’utente.

La struttura è rivestita con copertura corten in lamiera traforata al taglio laser (con disegno che richiama volutamente le tessere di un mosaico), che - oltre a contribuire a rendere gradevole l’aspetto esterno - crea le condizioni per prevenire gli atti vandalici (imbrattatura, ecc.), contribuendo a contrastare uno dei fenomeni che maggiormente contribuisce al decadimento degli arredi urbani in ambito cittadino. Al riguardo lo stesso intonaco delle pareti è stato trattato con vernice antigraffiti ed antiscritte.

 

 

Foto della nuova “toilette”  (Prospetto frontale del manufatto) Via Port'Aurea - Ravenna

 

I dati di utilizzo delle nuove toilette nel primo anno dalla loro introduzione evidenziano oggettivamente l’incremento della loro fruibilità rispetto alle precedenti strutture, contribuendo - per la loro radicale diversa concezione -  al progressivo superamento della barriera psicologica all’utilizzo che parte dell’utenza aveva nei confronti dei vecchi impianti

La manutenzione delle nuove toilette

A differenza delle vecchie toilette autopulenti, le nuove “toilette” sono gestite e presidiate quotidianamente dagli operatori di Azimut che effettuano le attività di pulizia e controllo, 3 volte al giorno per tutti i giorni dell’anno, eseguendo le operazioni necessarie a mantenere i servizi igienici in stato di decoro, sanificazione e fruibilità da parte dell’utenza.

Si prevedono inoltre operazioni programmate di controllo e verifica delle funzionalità degli impianti e degli automatismi presenti ed avvertendo prontamente il personale specializzato nel caso si manifestassero situazioni di guasto, danneggiamento o degrado degli apparati stessi.

Il servizio viene eseguito rispettando precisi standard qualitativi, seguendo un protocollo di procedure operative di dettaglio, come di seguito sintetizzato:

 

OPERAZIONI GIORNALIERE DI PULIZIA E SANIFICAZIONE

ATTIVITÀ E FREQUENZA

  • Svuotamento dei cestini ed eventuale sostituzione del sacchetto 3 VOLTE AL GIORNO
  • Svuotamento dei contenitori porta-assorbenti 3 VOLTE AL GIORNO
  • Raccolta eventuali siringhe 3 VOLTE AL GIORNO
  • Raccolta dei rifiuti e conferimento ai punti di raccolta 3 VOLTA AL GIORNO
  • Spazzatura manuale con raccolta materiali 3 VOLTE AL GIORNO
  • Lavaggio e detersione e sanificazione dei sanitari (wc e lavabo) 3 VOLTE AL GIORNO
  • Disincrostazione e disinfezione dei sanitari 1 VOLTA AL GIORNO/S.N.(*)
  • Rimozione macchie e impronte e disinfezione di maniglie, maniglioni antipanico, rubinetterie, ecc. 3 VOLTE AL GIORNO
  • Pulizia distributori igienici 1 VOLTA AL GIORNO
  • Controllo e rifornimento prodotti nei distributori igienici 1 VOLTA AL GIORNO/S.N.

(*) S.N. Secondo Necessità

Il servizio prevede ulteriormente la fornitura dei dispositivi di distribuzione del materiale igienico (porta carta igienica, porta sapone, porta asciugamani, ecc.) e il costante reintegro del materiale di consumo tale da assicurare un elevato standard qualitativo: carta igienica a doppio velo, salviette asciugamani, saponi anallergici, copriwater, aeratori deodorizzanti, sacchetti igienici per assorbenti, ecc..

I distributori di asciugamani, di carta igienica, di sapone installati saranno possibilmente trasparenti - per il controllo continuo del rifornimento -  e dotati di serratura con chiave.

Il servizio comprenderà inoltre le necessarie operazioni di monitoraggio e manutenzione atte a verificare la presenza in loco del materiale igienico e l’efficienza dei dispenser e degli altri dispositivi, garantendo - in caso di non perfetto funzionamento degli stessi - l’intervento di riparazione o sostituzione entro le 24 dalla relativa segnalazione, fermo restando che Azimut S.p.a. cercherà sempre di garantire gli interventi nei tempi più brevi possibili.

Analoga prestazione viene fornita per il bagno MULTI UTENTI di Piazza Resistenza (n. 4 posizioni) (zona definita PAT = Piattaforma di Accessibilità Turistica nel PGTU, destinata all’arrivo dei bus turistici), dove è presente un vano dotato di servizi di tipo standard utilizzabile anche da portatori di handicap.

 

Foto dell'interno nuova “toilette”  Via Port'Aurea - Ravenna

 

Il sistema di accesso regolato da parcometro

Il sistema di accesso delle nuove toilette viene regolato da apposito parcometro dedicato unicamente all’uso della toilette, posto nelle immediate vicinanze della struttura.  A seguito del pagamento, viene autorizzata automaticamente l’apertura della porta. Il parcometro rilascia all’utente ricevuta dell’avvenuto pagamento e consente di avere certezza della contabilizzazione degli incassi.

 

Il completamento del progetto

Alla luce delle concreta esperienza di un anno di esercizio delle nuove installazioni e del gradimento ricevuto dagli utilizzatori per i “NUOVI BAGNI” introdotti (come evidente, sia dall’ oggettivo incremento delle fruizioni rispetto ai dati precedenti sia dalla mancanza di qualsiasi reclamo pervenuto alla società che adotta il sistema di qualità ISO 9001), Azimut S.p.a.  - nell’ambito del supporto nei confronti dell’Amministrazione comunale precisato in premessa - ha promosso il completamento del progetto di ammodernamento degli impianti.

Azimut S.p.a. ha conseguentemente trasmesso al Comune di Ravenna proposta di completamento del progetto per la sostituzione delle vecchie toilette autopulenti rimaste sul territorio con corrispondenti di nuovo tipo.

L’integrazione progettuale proposta prevedeva sinteticamente l’installazione di toilette in nuove posizioni (Via Port’Aurea; Piazzale di Torre Umbratica) e la sostituzione della toilette a Punta Marina (parco pubblico in via C. Colombo). Si proponeva lo  smantellamento della toilette autopulente a Porto Corsini ed il mantenimento di quella in piazzale Aldo Moro (in discreto stato, in quanto di realizzazione più recente, in attesa di programmare un sostituzione negli anni futuri).

A seguito di conferma da parte dell’Amministrazione comunale, Azimut S.p.a. ha completato l’intervento in pochi mesi, attuando anche nuove disposizioni impartite dal Comune di Ravenna per la toilette di piazzale Aldo Moro.

In particolare:

a)  sono state posizionate le 3 nuove toilette: Punta Marina Terme (parco pubblico), entrata in funzione il 21.04.2017; Piazzale Torre Umbratica, entrata in funzione il 20.05.2017; Via Port'Aurea (all’interno della piazza), entrata in funzione il 01.06.2017;

b) la toilette MULTI UTENTI (n. 2 posizioni) presente in Piazza Aldo Moro (zona definita PAT = Piattaforma di Accessibilità Turistica nel PGTU, destinata all’arrivo dei bus turistici) è stata sostituita con quella inizialmente collocata dal Comune di Ravenna in Piazza Kennedy, ed è entrata in funzione il 13.05.2017.

Risultano totalmente dismesse le "vecchie" toilette autopulenti.

L’Amministrazione comunale ha recentemente comunicato ad Azimut S.p.a. in data 11.06.2018 l’accoglimento di ulteriore proposta di Azimut S.p.a. avanzata per:

a)    la fornitura in opera con conseguente gestione manutentiva di n. 4 toilette pubbliche monoblocco (della medesima  tipologia di quelle recentemente già installate n altre posizioni) da collocarsi  presso piazzale Zaccagnini,  parco Baronio, parco Strocchi, parco Marina di Ravenna). I manufatti sono statti posti in ordine e, secondo la tempistica prevista per le precedenti installazioni, si prevedevengano realizzate entro novembre 2018.

b)    l'adeguamento della toilette multiuso presso la basilica di Sant’Apollinare in Classe, previo intervento di manutenzione straordinaria curato dalla società, con conseguente assunzione della gestione manutentiva. Data l’urgenza dichiarata dall’Amministrazione, la società ha anticipato l’ esecuzione per cui la struttura è attivata dal 01.08.2018. Comprende n.  4 WC uomini +  n. 3 Lavelli; n.  4  WC donne + n. 3 Lavelli; n.  1  WC Disabili; n.  1  locale tecnico).

A seguito dell’intervento, il parco “toilette pubbliche” a Ravenna, sarà dotato di n. 11 (alla data odierna 7) strutture moderne e funzionali (che si sono dimostrate largamente apprezzate dall’utenza) e di n. 3 (alla data odierna 2) strutture multiuso.

 

La tariffa

La tariffa stabilita dall’amministrazione comunale è di €. 0,50 per ogni utilizzo.

 

Orari di apertura

Gli orari di apertura delle “toilette” al pubblico sono decisi in accordo con il Comune di Ravenna ed in concomitanza con le esigenze stagionali.

Attualmente la fascia oraria di apertura è dalle 08:00 alle 20:00, per tutti i giorni della settimana, per 365 giorni all’anno.

Su richiesta dell’amministrazione comunale ed in accordo con la stessa, potranno prevedersi adeguamenti nei mesi primaverili ed estivi -  caratterizzati da un ampio afflusso turistico, così come l’ampliamento in occasione di particolari ricorrenze o iniziative.


Sicurezza dell'utente nelle Toilette pubbliche

Sulle toilette “monoblocco” della città sono stati previsti alcuni pratici accorgimenti, nel caso dovessero presentarsi eventuali problemi ad un utente al loro interno. In particolare:

- il sistema di apertura e chiusura della porta è elettro-meccanico collegato alla gettoniera: un timer consente l’utilizzo della toilette da parte della clientela per 15 minuti e, allo scadere di questo tempo, un nuovo cliente può avere accesso al servizio (così come segnalato da apposito cartello);
- all’interno della toilette è presente una “corda” che – tirata – attiva un allarme acustico luminoso all’esterno, sbloccando entro 10 secondi la porta e consentendo l’accesso.

Sono allo studio ulteriori possibili cautele.

Si rammenta inoltre che, a differenza delle precedenti “vecchie” toilette, in uscita la porta è comunque dotata di maniglione antipanico, anche come presidio a favore dei disabili.

In caso di malore l’utente ha quindi la possibilità di segnalare il proprio stato di bisogno. Se non gli fosse possibile farlo in autonomia, dopo 15 minuti si potrà in ogni caso accedere dall’esterno della struttura.

 

Toilette pubbliche ed atti vandalici

Azimut S.p.a. è impegnata nell’assicurare le migliori condizioni per la fruizione dell’utenza, attraverso un programma di ripetuta, adeguata, verificata manutenzione quotidiana.

Queste strutture scontano inevitabilmente le problematiche tipiche in ogni città riguardo a vandalismi ed utilizzi anomali.

Non essendo pensabile che l’amministrazione comunale possa disporre un presidio fisso per ogni toilette, l’impegno quotidiano deve essere diretto ad evitare il decadimento delle strutture (situazione non infrequente in altre simili situazioni nazionali).

Di fronte ad eventi che non possono essere immediatamente ripristinati, Azimut S.p.a.. dispone pertanto il fermo tecnico minimo necessario dell’attività della struttura. In tali casi, per “fermo tecnico minimo necessario” s’intende normalmente non più di una giornata.

E’ necessario che l’utenza sia informata di tale modalità operativa, per evitare disguidi ed incomprensioni. Recentemente è apparso su una testata internet un articolo che segnalava il malfunzionamento di una struttura (Piazzale Aldo Moro). L’articolo descriveva come in corso una situazione invece risolta con la normale riattivazione almeno dal giorno prima. La toilette era stata “fermata” in precedenza per una giornata, al fine di asportare le numerose scritte verniciate al suo interno da vandali, dovendo consentire il necessario tempo di aerazione dei locali dopo l’intervento per evitare problemi di ordine igienico-sanitario all’utenza.

Come ulteriore misura preventiva, si è intervenuto - in accordo con il Comune di Ravenna - nell’adeguare gli orari di apertura di alcune strutture (piazzale Aldo Moro, piazza della Resistenza) dalle 20.00 alle 18.00 avendo verificato il concentrarsi di eventi anomali nelle prime ore serali.

Non si tratta di misure ovviamente definitive, in una logica di “sorveglianza attiva”. Si sta monitorando l’evolversi della situazione, al fine di verificare le condizioni - anche nei vari periodi stagionali - per un possibile rispandersi dell’orario.

Nella medesima direzione, Azimut S.p.a. ha anche disposto da mesi passaggi serali post chiusura per ogni toilette da parte di Istituto di Vigilanza, al fine di verificare la situazione all’interno.

In conclusione, apparendo sproporzionato che l’Amministrazione comunale sostenga costi ingenti per presidiare tutte le strutture e nello stesso tempo volendo evitare il progressivo decadimento delle stesse, Azimut S.p.a. ha scelto la via dell’impegno a ripristinare continuamente lo stato dei locali al fine di preservarli all’utenza, disponendo i fermi minimi necessari ed ogni possibile misura preventiva nella sua materiale disponibilità, in raccordo con l’Amministrazione comunale e con le competenti Autorità.


AZIMUT S.p.A.

  • Via Trieste, 90/A - 48122 Ravenna

  • tel. 0544 451238 - fax 0544 684294